Istruzioni relative al guidare in Nuova Zelanda


La Nuova Zelanda viene spesso chiamata God's Own Country (Il paese di Dio, Il paradiso terrestre) ed è comprensibile perché Dio l'abbia scelta. Gli scenari sono spettacolari, gli abitanti amichevoli e, cosa più importante per chi viaggia in auto, le strade sono ben tenute. Dalle scorrevoli autostrade cittadine alle tortuose strade secondarie sterrate nelle regioni più remote, in ogni caso vi porteranno dove dovete andare senza tanti problemi. Una vacanza self-drive è sicuramente il modo migliore per vedere tutto quello che il paese ha da offrire e così abbiamo preparato queste istruzioni relative al guidare in Nuova Zelanda, per garantire la tua sicurezza e aiutarti a raggiungere la tua destinazione, ovunque essa sia.
 
Per iniziare, ecco le cinque cose più importanti da tenere in considerazione quando si viaggia su strada in Nuova Zelanda:
1.    Tieni la sinistra!
2.    Presta molta attenzione ai limiti di velocità; quando sei in autostrada, rallenta quando attraversi delle città.
3.    Prendi familiarità con le rotonde e come funzionano.
4.    Non bere prima di guidare o non guidare quando sei stanco.
5.    Sorpassa a destra.
 

Norme della circolazione stradale

La sicurezza è sempre di prioritaria importanza quando si parte con un auto a noleggio per un viaggio in Nuova Zelanda. È difficile ricordare le diverse norme stradali quando si guida all'estero, e la faccenda diventa ancora più complicata per chi deve anche ricordarsi di rimanere nel lato opposto della strada. Ecco in breve le norme fondamentali da tenere in mente quando sei al volante:
 
(Video in inglese)




Patente
Tutti i conducenti in Nuova Zelanda devono avere una patente di guida valida. I visitatori e chi è appena arrivato nel paese possono continuare ad usare la patente valida nel loro paese d'origine per un massimo di 12 mesi, prima che venga loro richiesto di convertirla in una patente neozelandese. Se la patente non è in inglese, è necessario presentare una traduzione legalizzata o la Patente internazionale di guida.
 

Limiti di velocità

I limiti di velocità sono indicati dagli appositi segnali ai lati della strada - un numero in nero su fondo bianco all'interno di un cerchio rosso. Nelle strade extraurbane e autostrade il limite è di 100 km/h, mentre nelle zone urbane è di 50 km/h, 40 km/h nelle vicinanze di scuole. Nelle strade tra le due categorie è possibile anche trovare limiti di 60, 70, 80, 90 km/h, mentre 30 km/h di solito è il limite dove ci sono lavori in corso. Presta sempre attenzione ai segnali così da non sbagliare.
 
Chilometri Miglia
30 18
40 24
50 31
60 37
70 43
80 49
90 55
100 62
 

Alcool e distrazioni

Il tasso alcolemico nel sangue consentito varia seconda dell'età. Per i minori di 20 anni di età deve essere zero - quindi assolutamente niente alcool prima di mettersi al volante. Dai 20 anni d'età in su il limite è di 50 mg per 100 ml di sangue, o di 250 mg per litro di aria espirata. È impossibile dire quanti bicchieri siano necessari per raggiungere il limite, visto che anche il peso della persona influisce, quindi consigliamo di arrotondare per difetto e di evitare di mettersi alla guida dopo aver bevuto. Le norme prescrivono inoltre il divieto di guidare se si assumono farmaci che possono comprometterne la capacità. Chiedi sempre al tuo dottore se questo si applica ai farmaci che ti sono prescritti.
 
Durante la guida è proibito utilizzare il telefono cellulare, a meno che non si disponga di un sistema vivavoce per rispondere alle chiamate che permetta di tenere le mani sul volante e lo sguardo sulla strada.
 
Durante i viaggi lunghi, la stanchezza del conducente può rappresentare un problema. Presta attenzione a come ti senti e se necessario concediti un breve periodo di riposo. Se possibile, consigliamo di aggiungere al tuo noleggio dei conducenti aggiuntivi, così che la responsabilità del viaggio non ricada solo su una persona.
 
Sicurezza dei passeggeri
Per il conducente e per tutti i passeggeri è obbligatorio l'uso di cinture di sicurezza omologate. Le auto a noleggio dovrebbero essere dotate di cinture che soddisfano i requisiti di legge, ma verifica il grado di usura o se sono sfilacciate per essere sicuro che siano in buone condizioni.  I bambini dovrebbero utilizzare un sistema di ritenuta adeguato all'età, quindi o un seggiolino per bambini o un seggiolino di rialzo per i bambini con meno di 7 anni di età. I sistemi di ritenuta omologati si riconoscono dal logo, di solito bianco e rosso, che indica il rispetto dello standard comune di Australia e Nuova Zelanda.
 

Sulla strada

Tutti i veicoli devono tenere la sinistra, mentre si sorpassa a destra.
 
I semafori utilizzano il classico sistema rosso, verde e giallo per indicare rispettivamente 'fermata', 'via libera' e 'preparati a fermarti'.


 
Incroci non regolati: I veicoli che intendono svoltare devono dare la precedenza a tutti veicoli al di là della linea di mezzeria, e, in tutti gli incroci non regolati, chi sta svoltando a destra deve dare la precedenza a chi svolta a sinistra.
 
Gli indicatori di direzione dovrebbero essere utilizzati per almeno tre secondi prima di svoltare a destra o a sinistra, cambiare corsia o di immettersi nel traffico. La loro funzione è solamente di indicare un'intenzione. In Nuova Zelanda, nella maggioranza delle auto, gli indicatori sono su una leva a destra della colonna dello sterzo.
 
Le rotatorie
sono incroci di forma circolare, comuni in molti paesi (tra cui la Nuova Zelanda) ma sconosciute a molti visitatori. Il traffico scorre sempre in senso orario, quindi per entrare devi andare verso sinistra e lo stesso per uscire. I conducenti che si stanno immettendo in una rotatoria devono dare la precedenza ai veicoli già circolanti nella rotatoria, in altre parole, dare la precedenza a destra. Quando ti stai avvicinando ad una rotatoria a più corsie, fai attenzione alle frecce sull'asfalto, perché indicano quale corsia devi prendere per una determinata uscita o direzione.
 
La distanza di sicurezza è di due secondi tra le auto o di quattro in condizioni avverse o quando si traina un rimorchio. Per calcolarla, inizia a contare quando l'auto davanti a te oltrepassa un punto di riferimento e smetti al tuo passaggio.
 
Si sorpassa
sempre a destra. Molte strade statali hanno delle corsie per sorpassare ogni pochi chilometri, quindi basta aspettare un po' e poi semplicemente immettersi nella corsia di destra ed effettuare il sorpasso in tutta sicurezza. Se non è presente nessuna corsia di sorpasso e devi proprio sorpassare il veicolo che ti procede, accertati di avere almeno 100 m di strada libera a disposizione dopo aver terminato il sorpasso, controlla che nessun veicolo al seguito non abbia la stessa intenzione e segnala la tua intenzione con gli indicatori di direzione con almeno tre secondi di anticipo. Una linea continua dal tuo lato (o una doppia linea continua) indica che il sorpasso non è consentito.
 
Questo è solo un breve sommario delle norme più importanti che i visitatori dovrebbero ricordare. Per informazioni più dettagliate sulle norme di circolazione in Nuova Zelanda, si prega di consultare il  CodiceStradale ufficiale.
 

Guidare in Nuova Zelanda - Alcune stranezze

Opossum
Questi piccoli marsupiali pelosi sono la sventura degli ecologisti e dei conducenti Kiwi. Si nutrono di vegetazione nativa, uccidono gli uccelli nativi, mangiano le loro uova e rubano il cibo dei campeggiatori. Sono anche un'enorme fonte di distrazione sulle strade e, durante il tuo viaggio in Nuova Zelanda, vedrai moltissimi opossum morti lungo le strade. Non ti sforzare troppo di evitarli: sono animali notturni quindi non li vedrai fino all'ultimo minuto, quando ormai potrebbe essere pericoloso effettuare una qualsiasi manovra. I neozelandesi considerano investire gli opossum parte del loro dovere di cittadini, quindi non devi sentirti in colpa.
 
Glossario
Quando si riferiscono alle parti dell'auto, i Kiwi di solito utilizzano i termini inglesi. Il cofano viene chiamato "bonnet" e non "hood", mentre il bagagliaio è "boot" e non "trunk" e gli indicatori di direzione sono quelli che utilizzi per indicare le tue intenzioni. Un auto a trasmissione manuale è detta "stick shift" e per un furgoncino pickup si usa il termine "ute".
 
Di seguito elenchiamo alcuni termini ed espressioni gergali neozelandesi che probabilmente incontrerai durante il tuo viaggio:
  • Petrol station - stazione di servizio
  • Dairy - minimarket. Molto utili per chiedere informazioni e perché vedono gelati
  • Footpath - marciapiede
  • Wop-wops - le località isolate, in mezzo al nulla
  • Tiki tour - una deviazione per motivi turistici. Potrebbe anche significare che ti sei perso
  • Kai - cibo, in lingua Maori
  • Sweet as - significa che qualcosa è davvero buono
  • Ding - ammaccatura, bozzo
  • Kia Ora - hello, ciao
  • Bush - foreste, boschi
  • Judder bars - dossi artificiali, dissuasori di velocità
  • Rubbish bin - cestino della spazzatura
  • Takeaways - da asporto. Si riferisce spesso ai fish and chips che poi mangerai in spiaggia
  • Togs - costume da bagno
  • Tramping - escursionismo, trekking
  • Longdrop - toilette alla turca, si trova nei campeggi "primitivi" e nei parchi nazionali
  • Mainland - continente, termine utilizzato per l'Isola del Sud, per prende in giro gli abitanti dell'Isola del Nord
 
I conducenti Kiwi
Naturalmente, gli altri utenti della strada contribuiscono alle stranezze della guida in un dato luogo.  Ecco un paio di cose a cui prestare attenzione:
  • Ci sono sempre i conducenti che amano andare forte o ignorare i limiti di velocità. Attento a chi guida troppo forte, specialmente nelle strade tortuose della Nuova Zelanda, dove alcuni Kiwi pensano di essere dei piloti di rally.
  • L'utilizzo dei fari è un'altra cosa a cui prestare attenzione: alcuni conducenti in Nuova Zelanda tendono a non accenderli fino a quando non è completamente buio, quindi, la mattina presto e la sera verso il tramonto, tieni gli occhi ben aperti.
  • I Kiwi di solito sono molto rilassati, e non è detto che sia un bene, per quanto riguarda la guida.  Presta attenzione alle occasionali infrazioni e alle fermate casuali per per chiacchierare con i passanti, specialmente nelle zone rurali.
  • Anche se non si tratta di conducenti, è possibile che nelle zone rurali dovrai condividere la strada con pecore e bestiame, diretti verso la mungitura o i capannoni per la tosatura. Sii paziente e attendi che la strada sia completamente libera prima di proseguire.
 


Cosa aspettarsi dalla rete stradale in Nuova Zelanda
 
Sistema autostradale
La Nuova Zelanda è dotata di una rete di strade statali che collega le città e le attrazioni naturali nell'Isola del Nord e in quella del Sud. È amministrata dalla NZ Transport Agency.
 
Le autostrade a doppia carreggiata ad accesso controllato (per esempio con svincoli di entrata e uscita) non sono molto comuni in Nuova Zelanda e la maggioranza si trova ad Auckland e dintorni o in prossimità di poche altre grandi città. La maggior parte della rete è composta da strade a carreggiata unica, ad accesso non controllato, con solo una corsia per senso di marcia e libero accesso alle strade secondarie. Le statali sono numerate e contrassegnate da segnali a forma di scudo di colore rosso con i numeri in bianco.
 
La State Highway One è la spina dorsale della rete: inizia a Cape Reinga all'estremità settentrionale dell'Isola del Nord e termina a Bluff, il centro abitato più meridionale dell'Isola del Sud. Collega la maggior parte delle città principali, tra cui Auckland, Hamilton, Taupo, Wellington, Christchurch, Dunedin e Invercargill e dal suo tracciato si diramano quasi altre 100 strade statali che collegano il resto del paese.
 
Di norma le statali principali non evitano i centri abitati ma li attraversano, quindi preparati a rallentare in prossimità di zone residenziali o commerciali. È vero che il viaggio dura più a lungo, ma così riuscirai a provare più da vicino la tipica vita neozelandese. Una volta lasciate le zone più popolate, le città sono di meno e lontane una dall'altra, quindi non verrai continuamente interrotto.
 
Pedaggi
In Nuova Zelanda c'è solo una strada a pedaggio, non lontano da Auckland, verso nord. È una parte della State Highway One e permette un percorso più diretto per chi va verso il nord, ma è  facilmente evitabile passando per Orewa e Waiwera. (A meno che il traffico non sia particolarmente intenso, la deviazione allunga il viaggio di solo circa una decina di minuti). La tariffa è di $2,20 a tratta e non ci sono caselli che rallentano il traffico. I veicoli sono registrati dalle telecamere e poi il pagamento si può effettuare online sul sito www.tollroad.govt.nz utilizzando una carta di credito o di debito e indicando il numero di targa, oppure ai chioschi self-service segnalati prima e dopo le videocamere.
 
Percorsi turistici
In tutto il paese, alcune sezioni delle strade statali sono designate come percorsi turistici, che evidenziano una particolare caratteristica della regione o che attraversano una zona particolarmente panoramica mentre vai da un'attrazione all'altra. La maggioranza è lunga alcune centinaia di chilometri e possono essere percorsi in un giorno, ma, per esplorarli come si deve, sarebbe meglio non andare di fretta e metterci qualche giorno in più.
  • Twin Coast Discovery Highway - è un percorso circolare attraverso le zone più belle di Auckland e di tutto il nord. Ottimo per gli amanti dell la spiaggia!
  • Pacific Coast Highway - questo percorso ti porterà a scoprire alcune splendide località dell'Isola del Nord, scendendo da Auckland fino a Hawke's Bay. Assolutamente da non perdere, secondo noi? La Penisola di Coromandel.
  • La Thermal Explorer Highway è un itinerario piuttosto lungo e copre gran parte dell'Isola del Nord e include non solo le sorgenti termali di Rotorua ma anche il sistema delle Waitomo Caves dove è possibile galleggiare sottoterra a bordo di un canotto e il maestoso Tongariro National Park con i suoi tre vulcani.
  • Surf Highway 45: non c'è bisogno di nessuna spiegazione. È adatto a chi vuole cavalcare le onde. Il percorso segue la costa della regione di Taranaki, passando per alcune delle località più belle del paese.
  • La Forgotten World Highway è un percorso culturale ma anche di interesse paesaggistico nella zona sud dell'Isola del Nord. Ottimo per gli appassionati di storia naturale.
  • Il Classic New Zealand Wine Trail, copre sia la zona sud dell'Isola del Nord che la zona superiore dell'Isola del Sud, dove si trovano alcune delle migliori regioni vinicole del paese, tra cui il famoso Marlborough. Amanti del vino, questo fa per voi - accertatevi però di avere un conducente che possa darvi il cambio!
  • Il Top of the South Wine Trail interessa una zona più ristretta e non necessita di traversata in traghetto. Copre le zone di Waipara e Marlborough e alcune piacevoli cittadine lungo il percorso: Hanmer Springs e Kaikoura sono posti bellissimi dove passare un paio di notti.
  • L'Alpine Pacific Triangle è breve ma molto piacevole e collega tutta una serie di principali attrattive turistiche a due ore di distanza una dall'altra. La regione del North Canterbury offre di tutto, dalle aziende vinicole al whale watching.
  • La Great Alpine Highway taglia in due il paese da Christchurch alla costa occidentale e attraversa le grandiose Alpi Meridionali (Southern Alps) passando per l'Arthur Pass. Un percorso molto panoramico.
  • Il Canterbury Pacific Trail segue la costa di Canterbury da Kaikoura a Waimate e include l'indomita città di Christchurch, la "piccola Inghilterra" del Pacifico. Abbondanza di spiagge e fiumi intrecciati.
  • La Inland Scenic Route è un'alternativa alla State Highway 1 che evita Christchurch per farti conoscere alcune zone rurali e alpine, tra cui la zona del Mount Hutt e di Geraldine.
  • La Southern Scenic Route tiene davvero fede al nome: scenari e paesaggi magnifici, il meglio del meglio. Le attrattive principali includono i laghi Manapouri e Te Anau e l'incredibile Milford Sound. Qui potresti passare delle giornate intere!
 
Condizioni di guida
Il sistema stradale della Nuova Zelanda è ben tenuto e generalmente di buona qualità. In ogni caso, la natura del paese fa sì che si possano incontrare strade sterrate, tortuosi percorsi montani e zone dove la civilizzazione è pressoché assente. Su queste strade è necessario prestare più attenzione del solito e anche verificare le condizioni generali del tuo contratto di noleggio, visto che in certi casi non è permesso viaggiare su strade sterrate senza una copertura assicurativa supplementare, o su certe strade. È importante comprendere le limitazioni del tuo contratto di noleggio, visto che potresti trovarti in una situazione davvero spinosa se rimani senza copertura assicurativa.
 
Alcune strade che di solito sono espressamente escluse dai contratti di noleggio sono:
  • La Skippers Road nella regione di Otago.
  • La Ball Hut Road nella regione di Canterbury.
  • La 90 Mile Beach nel Northland, anche se ufficialmente è una strada statale.
  • La strada per Macetown nella regione di Otago.
  • La Tasman Valley Road nella regione di Canterbury.
 


Segnali stradali
I segnali stradali hanno un loro linguaggio unico, pensato per essere facilmente compreso dai conducenti di tutte le lingue e culture. I segnali stradali della Nuova Zelanda non costituiscono un'eccezione e non dovrebbe essere difficile capire cosa ti stanno dicendo. Ecco in breve alcune linee guida per essere sicuri che capisca la loro lingua:
 
I segnali bianchi e rossi, di norma, indicano un obbligo o un divieto. Includono i segnali relativi ai limiti di velocità, di forma circolare, bordati di rosso con i numeri in nero. I limiti sono sempre espressi in chilometri all'ora. Altri segnali bianchi e rossi molto comuni sono il segnale di STOP, esagonale, quello circolare di DIVIETO D'ACCESSO e quello triangolare di DARE LA PRECEDENZA. I segnali che vietano la svolta utilizzano dei simboli o dei pittogrammi molto semplici per indicare la direzione vietata, al pari di molti altri, per esempio quelli che indicano le corsie riservate agli autobus. I segnali di divieto di parcheggio utilizzano una P barrata oppure sono di forma circolare, di colore blu con una croce rossa sovrapposta.
 
Anche i segnali bianchi e blu indicano un obbligo e offrono semplici indicazioni utilizzando frecce per indicare dove svoltare, proseguire dritto o tenere la sinistra. Le strade a senso unico sono indicate da segnali bianchi e blu ONE WAY e le zone pedonali da segnali con il simbolo di un pedone su fondo blu (segnale di forma circolare). Dove il parcheggio è consentito ma è regolamentato, vedrai dei segnali blu con una P bianca, delle frecce e dei numeri indicanti i minuti consentiti e alle volte delle informazioni supplementari, tra cui il simbolo di parcheggio riservato ai diversamente abili.
 
I segnali gialli e neri sono classificati come segnali di pericolo permanente. Includono i limiti di velocità consigliati (non limiti di velocità massima), informazioni relative agli incroci che stanno per sopraggiungere, informazioni sulle condizioni della strada (per esempio "slippery" in caso di fondo bagnato) e altre informazioni di pericolo generico: camion, aerei a bassa quota, ecc. La maggioranza di questi segnali utilizza dei simboli o dei pittogrammi facilmente riconoscibili qualsiasi lingua si parli.  Alcuni specificano anche la durata della situazione di pericolo, in chilometri.
 
I segnali arancioni e neri sono dei segnali di pericolo temporanei, simili alla loro controparte gialla e nera ma di solito utilizzati in prossimità dei cantieri stradali o pericoli temporanei, come ad esempio una strada sdrucciolevole.
 
I segnali verdi e bianchi sono molto comuni, gli amici di ogni turista in viaggio in Nuova Zelanda. Sono segnali informativi, che ti dicono come arrivare dove devi arrivare e quanto lontano è. Includono frecce di direzione, nomi di località, distanze in chilometri, i segnali delle strade statali a forma di scudo e simboli che indicano i luoghi di interesse, come per esempio gli aeroporti. Quando pensi di esserti perso, tieni gli occhi ben aperti per questi segnali verdi e bianchi!
 



Altre informazioni
 
Parcheggio
Di solito parcheggiare in Nuova Zelanda è gratuito e relativamente facile: sia ai lati della strada che in parcheggio (chiamati dai Kiwi "carparks") un posto dove fermarti si trova senza problemi. La maggioranza delle attrazioni turistiche, centri visitatori dei parchi nazionali e delle spiagge dispongono di parcheggio o di spazio a sufficienza lungo la strada. Quando parcheggi, usa buon senso: chiudi l'auto a chiave, porta con te gli oggetti di valore e non lasciare bambini o animali domestici incustoditi in un auto chiusa a chiave!
 
Il problema di solito sorge in città, dove dovrai fare attenzione ai segnali che abbiamo menzionato poco più su. In alcune zone il parcheggio è consentito solo in certi orari o in certi giorni della settimana, altrove è richiesto di pagare e poi di lasciare in vista lo scontrino comprovante il pagamento e ci sono anche edifici adibiti a parcheggio, gestiti da privati, dove è possibile pagare da pochi dollari fino a diverse centinaia, in base alla durata del parcheggio e alla zona.
 
Le linee gialle interrotte a bordo strada indicano che il parcheggio non è consentito. Il parcheggio è vietato anche nelle corsie riservate agli autobus, stand dei taxi e piste ciclabili. È vietato parcheggiare sui marciapiedi, sulla banchina, a meno di un metro dai passi carrabili o in una posizione che sia d'intralcio al traffico.
 
Puoi trovare altre informazioni utili relative ai parcheggi sul sito della New Zealand Parking Association!
 
Numeri d'emergenza
Se hai bisogno della polizia, di un'ambulanza o dei pompieri chiama il 111 e la tua chiamata verrà indirizzata al servizio di cui hai bisogno. Puoi segnalare casi di guida pericolosa o delle situazioni di pericolo al *555; non è un numero d'emergenza. Per furti o situazioni simili che non richiedono una risposta urgente, vai o chiama la locale stazione della polizia. L'elenco completo è disponibile sul sito della polizia neozelandese NZ Police.
 
Informazioni di viaggio
i-Sites è il servizio migliore in tutta la Nuova Zelanda per trovare informazioni per i visitatori. Gestito da Tourism New Zealand, un'organizzazione finanziata da fondi pubblici, sono affidabili e imparziali: non cercheranno mai di venderti nessun servizio. Ci sono più di 80 i-Sites in tutto il paese, quindi ne troverai uno in ogni città principale e anche in gran parte di quelle più piccole. Offrono cartine gratuite, guide per i visitatori, consigli, informazioni e un servizio di prenotazione. Lo staff è amichevole ed esperto della propria città o regione. Per saperne di più su i-Sites e sulle località dove sono presenti, vai sul sito 100% Pure New Zealand.
 
Internet è sempre una buona fonte di informazioni. Consigliamo tourism.org.nz e newzealand.com come dei buoni punti di partenza per le tue ricerche. Ormai anche diverse app sono molto utili e offrono suggerimenti di viaggio o indicazioni stradali. Eccone alcune che possono essere d'aiuto:
  • itravelnz ti permette di cercare nelle vicinanze posti dove mangiare, dormire e le cose da fare o vedere.  Può essere integrata con altre app, tra cui Skype, Tom Tom e Google Maps, ed è gratis!
  • L'app Essential New Zealand del Tourism New Zealand è un vero e proprio tesoro di informazioni alle quali potrai accedere offline ovunque ti trovi.
  • Google Maps è installata sulla maggioranza degli smartphone ed è sempre molto utile per orientarsi durante il viaggio.
  • L'app di CamperMate include mappe di tutte le località più importanti del paese e anche mappe e informazioni per tutti i campeggi e i servizi necessari come supermercati, bagni pubblici e WiFi gratis.
  • L'app di Airport Rentals è tutto quello di cui puoi aver bisogno per un viaggio in Nuova Zelanda, con una scelta enorme di località dove ritirare il tuo veicolo e di fornitori di servizi di autonoleggio.
Airport Rentals ti augura una vacanza self-drive sicura e felice nella magnifica Nuova Zelanda!

Scrivi una recensione Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato